cantami ancora Visualizza ingrandito

Cantami ancora!

Nuovo prodotto

Manuela Filippa

Maggiori dettagli

1 Articolo

16,00 €

PAGAMENTI ACCETTATI
PAGAMENTI ACCETTATI

Aggiungi alla lista dei desideri

Dettagli

Cosa accade quando cantiamo? Perché in tutto il mondo e in tutte le epoche si canta per i propri figli? Perché è più facile addormentarsi al canto di una ninna-nanna? E ancora, perché quando cantiamo e guardiamo negli occhi il nostro bambino, lui ci guarda rapito, immobile e sembra che il tempo smetta di scorrere nel solito modo?

Il canto rivolto al bambino è un atto spontaneo, naturale e universale. Contrariamente da quello che accade con altri adulti, quando sosteniamo una conversazione con i più piccoli ci rendiamo conto che accade qualcosa di diverso alla nostra voce: l'adulto sa per istinto che per attirare e sostenere l'attenzione del bambino, per incontrarlo davvero, deve parlare in un modo assolutamente unico, con toni di voce che non userebbe mai in altri contesti. I genitori lo sanno e, intuitivamente, rendono le proprie narrazioni più musicali, sembrano cantare: allungano vocali alla fine della parola, usano toni più acuti che disegnano nell'aria i segni che il discorso lascia.

Quante volte il nostro bambino ha giocato con la voce, intonato una melodia, espresso i propri bisogni, desideri attraverso i suoni? E ci ha chiesto di cantare ancora e ancora una volta? Durante una passeggiata, in auto, prima della nanna. E noi genitori abbiamo cercato canzoni nella nostra memoria o inventato nuove melodie che sono diventate un modo per esprimere i nostri sentimenti? Ci sono canti che emozionano, melodie che arrivano al cuore e commuovono.

Ci sono canti che rispecchiano e generano vitalità, altri complicità, altri che consolano e altri ancora che parlano d'amore. Ci sono canti che, semplicemente, servono a giocare e a imparare. Alcune melodie non si dimenticano mai e, nei momenti più inattesi, riaffiorano e ci accorgiamo che ci hanno sempre accompagnati, fin da quando eravamo bambini. 
Cantami ancora! è tutto questo: una raccolta di melodie antiche, cantate e suonate da secoli, che risuonano in noi e nei nostri bambini come il profumo dei fiori di campagna, dei sentieri conosciuti, già percorsi. È una raccolta di giochi, da fare con i propri figli, in coppia o insieme a più persone, che i nonni ci hanno tramandato.

Abituati ormai alle metropoli, alla velocità e a saltare da un non-luogo a un altro, vi accorgerete che il clima effuso dalle pagine e dai suoni è quello di un piccolo villaggio, dove, con calma, una comunità solidale è impegnata a risvegliare affetti e coreografie vitali in un creatura fragile e forte insieme, che racchiude una storia densa e potente, quella dei nostri antenati, e lo fa con naturalezza e spirito libero facendo della musica e della danza un piccolo teatro di amorevolezza.

Canti e giochi con storie lontane, che il tempo ha custodito, commentati da genitori, da esperti di musica, di massaggio, di pedagogia e pediatria, che possono aiutare i bambini e i genitori di oggi a trovare e mettere radici in questo nuovo mondo, radici vitali, gioiose, musicali. Giochi e melodie semplici, alla portata di tutti i papà e mamme, anche per chi crede d'essere stonato, e per chiunque desideri giocare con spontaneità e creatività con i bambini. Eccomi, Cantami ancora!